Lombok: fra spiagge silenziose e natura incontaminata

Lombok è un’isola nella provincia ovest di Nusa Tenggara. Fa parte della catena delle Piccole Isole della Sonda chiamate, in indonesiano, Nusa Tenggara (isole sud-orientali): a est si trova Bali, separata dallo stretto di Lombok  e a ovest, oltre lo stretto di Alas, si trova Sumbawa. La famosa Linea di Wallace si trova nello stretto di Lombok e demarca il confine tra la biodiversità asiatica e quella oceanica.

Lombok Indonesia
Nella lingua tradizione dell’isola, il sasak, lombok significa peperoncino

Il suo nome deriva dalla lingua sasak e significa peperoncino. Mataram è la capitale dell’isola, il cui apice è costituito dall’imponente vulcano Rinjani, il secondo più alto dell’Indonesia. Le sue spiagge meravigliose costellano in particolare sulla costa sud ed è circondata da una trentina di piccole isole chiamate Gili.

Un viaggio a Lombok promette un’esperienza che combina aspre bellezze naturali, spiagge panoramiche, bellissime cascateforeste rigogliose che circondano il vulcano. Sia le coppie in viaggio di nozze che gli amanti dei viaggi zaino in spalla amano Lombok per la sua atmosfera, più tranquilla rispetto a BaliLa maggior parte di coloro che hanno visitato Bali vent’anni fa ammettono di aver trovato a Lombok la stessa atmosfera presente sull’isola degli dei prima che il turismo di massa la travolgesse.

Vi proponiamo qui di seguito tante informazioni pratiche per cominciare a pianificare la vostra vacanza a…Lombok!

lombok rinjani
Il maestoso vulcano dell’isola di Lombok, il Rinjani, il secondo più alto di tutta l’Indonesia

Clima

Il clima a Lombok è tropicale, con una temperatura media di 27 gradi e picchi che raggiungono i 30 gradi durante la stagione delle piogge, quando il tasso di umidità cresce. La stagione piovosa va da novembre a marzo, quella secca da giugno a settembre. Le piogge tropicali si presentano sotto forma di rovesci e temporali, a volte intensi ma in genere non di lunga durata, che lasciano spazio al sole anche nella stagione umida.

Le zone più piovose dell’isola sono quelle interne, dove si trovano le alture. Per quanto riguarda le coste, in quella settentrionale è maggiormente piovosa rispetto a quella meridionale, data la sua prossimità alle montagne. La costa sud-orientale, invece, è quasi arida.
Se avete in progetto un’ escursione a quote elevate, non fatevi cogliere impreparati. Tenete in considerazione che sopra i 1.000 metri la temperatura è piuttosto bassa di sera e di notte (soprattutto nella stagione secca), mentre sopra i 2.000 metri può fare decisamente freddo. Equipaggiatevi di conseguenza!

Lombok indonesia surf

Lingua e religione

A Lombok si parla ovviamente bahasa indonesia (indonesiano), ma l’isola ha anche una sua lingua, il sasak, appartenente al ramo maleo-polinesiano delle lingue austronesiane.
Non vi sarà alcuna difficoltà a comunicare in inglese nelle zone più turistiche (Kuta, Mataram, Senggigi). Nel resto dell’isola sarà invece più complicato, pertanto prevedete di dotarvi, nel caso, di una app che vi aiuti nella traduzione.

La maggioranza della popolazione è di religione musulmana ma, prima dell’arrivo dell’Islam, Lombok ha vissuto un lungo periodo di influenza hindu e buddhista.

L‘induismo è praticato da tutti gli immigrati di etnia balinese e da una minoranza di indigeni Sasak. Secondo le leggende locali, due dei più antichi villaggi dell’isola, Bayan e Sembalun, furono fondati da un principe della dinastia Majapahit, che ha portato l’induismo anche a Bali.

Il cristianesimo è inoltre presente perché praticato da una piccola minoranza di etnia cinese e da immigrati dalle isole indonesiane orientali.

come arrivare a lombok
Lombok è raggiungibile anche via mare tramite fastboat: in circa 2 ore si raggiunge la costa nord ovest dell’isola

Come arrivare a Lombok

Da Bali è possibile raggiungere Lombok via mare o con l’aereo.

VIA MARE

Per arrivare a Lombok via mare ci sono due alternative:

  • tramite la fastboat con partenza da Sanur, Amed o Padang BaiCon la fastboat il viaggio dura indicativamente 2 ore, a seconda delle condizioni del mare. I porti di attracco sono diversi: Sengiggi, Teluk Kodek/Teluk Nare e Bangsal (da cui partono ogni giorno le barche locali per Gili T, Gili Air e Gili Meno). Si trovano tutti a nord di Mataram, sulla costa ovest.
  • tramite  il ferry che salpa da Padang Bai ogni ora. Questo mezzo è consigliato per chi intende spostarsi con il proprio mezzo, scooter o auto, e ha più tempo a disposizione: la traversata dura infatti 4/5 ore e i tempi di attesa prima di salpare da Bali sono variabili. Il porto di arrivo sull’isola di Lombok è Lembar, che si trova sulla costa sud-ovest.

CON L’AEREO

Arrivare a Lombok da Bali in aereo è il modo più semplice e conveniente per chi intende recarsi nella zona sud dell’isola. Un volo dall’aeroporto internazionale Ngurah Rai di Bali all’aeroporto internazionale di Lombok a Praya, nel centro-sud di Lombok, varia tra 25 e 45 minuti (anche se è necessario effettuare il check-in un’ora prima dell’ora di imbarco prevista).

Le compagnie aeree che volano regolarmente direttamente a Lombok da Bali sono:

Mataram, la capitale di Lombok, dista circa un’ora di taxi dall’aeroporto, Senggigi 1 ora e mezza, Kuta Lombok 30 minuti.

lombok vulcano rinjani
Il trekking sul vulcano Rinjani richiede 3 giorni e 2 notti: è necessario affidarsi ad una guida locale ed essere ben equipaggiati.

Dove andare e cosa fare a Lombok

La bellezza naturale dell’isola di Lombok comprende le fertili foreste pluviali che circondano il Parco Nazionale di Senaru Rinjani, al cui centro spicca il vulcano Rinjani, oltre alle tantissime cascate panoramiche degli altipiani e le numerose spiagge incontaminate della costa sud.

L’ elemento culturale spazia dagli antichi palazzi reali sull’ acqua ai villaggi Sasak, dove le tradizioni più tipiche del territorio sono ancora vive.

pink beach lombok
Tangsi, nota come pink beach, è una delle più belle spiagge di Lombok

Le migliori spiagge di Lombok

Vicino Sengiggi attraccano tutte le barche e il battello provenienti da Bali; è la località turistica balneare per eccellenza di Lombok, caratterizzata da ampie spiagge di sabbia bianca che si estendono fino alle montagne  da cui lo spettacolo del tramonto è l’evento giornaliero più atteso.

Tangsi, ben nota come “spiaggia rosa“, si trova nella zona sud-orientale dell’ isola. La sabbia non è diversa da quelle di altri litorali bianchi. Tuttavial’acqua porta a riva frammenti di corallo rosso morti dal fondo del mare che, fondendosi con la sabbia, danno alla spiaggia una tonalità rosata.

Selong Belanak, sulla costa meridionale, può essere considerata una delle spiagge più prestigiose di Lombok per la sua bellezza: la forma della riva sembra una mezzaluna e si sviluppa per circa 1 km, con le colline che le conferiscono forme sinuose.

Mawun, si trova a ovest di Kuta, ed è chiusa in una baia da due colli. La sabbia al centro della spiaggia è bianca e morbida , mentre nel lato ovest tende ad essere più ruvida e mista alla roccia della scogliera. Le acque blu e il verde delle colline rendono questo luogo incantevole.

Kuta Lombok è un villaggio tranquillo, situato in una baia aperta circondata da colline e adatto ai viaggiatori zaino in spalla che si sta rapidamente trasformando in una destinazione turistica popolare adatta a tutti i tipi di viaggiatori. Le sue ampie spiagge sono un paradiso per i surfisti e i bei caffè e i ristoranti che costellano il villaggio sono delle splendide location per passare pomeriggi e serate in compagnia, così da poter serbare ricordi indelebili del tempo passato in questa località.

cascata lombok

La cascata Benang Kelambu è un vero spettacolo: la vegetazione rigogliosa inquadra la cascata come una finestra e l’acqua che scorre forma delle tendine naturali.

Le attrazioni naturali

Basta fare un giro sugli altopiani dell’isola per l’attrazione principale: il Monte Rinjani e il lago Segara Anak contenuto nel suo cratere.

Alle pendici del vulcano in direzione nord, nel villaggio Senaru, si trovano le lussureggianti cascate gemelle di Sendang Gile e Tiu Kelep che formano scale d’acqua in un unico flusso conferendo alla valle circostante un’atmosfera magica con una nebbiolina che rinfresca il viso.

In effetti, Lombok vanta una vasta collezione di cascate, tuttavia, se si desidera visitare cascate spettacolari, la scelta ricade su Benang Setokel e Benang Kelambu, distanti solo 1 km l’una dall’altra.

Benang Setokel significa letteralmente “matassa di fili”. Questa cascata è divisa in due parti e ognuna di esse ha un’altezza di 20 metri. Qui è possibile nuotare sotto la cascata perché c’è un enorme stagno: l’acqua è talmente pulita e limpida da permettere di vedere il fondale.

La parola “Kelambu” significa “tenda” ed effettivamente la vegetazione rigogliosa inquadra la cascata proprio come una finestra e l’acqua che scorre forma delle tendine naturali.

Vale la pena visitare anche la cascata Jeruk Manis, traducibile dall’indonesiano in “arancia dolce”, un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura per l’acqua limpida, l’aria fresca e il panorama verde intenso.

In ultimo, la scenografica Tiu Teja, vicina al villaggio Santong, chiamata anche “cascata arcobaleno” perchè ad un certo momento della giornata, quando il sole splende nella cascata, è possibile vedere un arcobaleno nella parte inferiore della stessa.

villaggio tradizionale lombok
Il villaggio di Sade è il luogo da visitare per immergersi nella cultura sasak.

Le attrazioni culturali

L’isola di Lombok è talmente ricca di cultura e storia da lasciare sorpresi i suoi visitatori.

Tra le attrazioni da non perdere c’è il parco acquatico Taman Narmada, distante circa 10 km da Mataram. costruito dal re Anak Agung Gede Ngurah Karangasem nel 1727. Questa famosa attrazione turistica è una replica in miniatura della cima del vulcano Rinjani e del lago all’interno del suo cratere.

Un altro palazzo storico acquatico risalente al 1744 è il Taman Mayura, e si trova proprio nella capitale, Mataram.

Per le arti e l’artigianato locali, consigliamo di visitare i villaggi di Banyumulek per la ceramica, Sukarara per le tessiture tradizionali e Sade per le antiche case sasak ancora ben conservate.