Sharing is caring!

Per tutti gli amanti del diving c’è una bella notizia: Tulamben, meta perfetta per le immersioni a Bali, è entrata nella classifica asiatica dei migliori luoghi per esplorare i fondali marini. La CNN ha infatti  stilato una lista dei 10 migliori spot dove fare immersioni in Asia. L’Indonesia domina la scena, con ben quattro diving spot nella TOP asiatica: Derawan nel Borneo Orientale, Raja Ampat in Papua Occidentale, l’isola di Komodo e la nostra Tulamben a Bali.

Sebbene Bali abbia, in realtà, diversi siti di immersione di notevole interesse, è proprio Tulamben a detenere il primato.

IMMERSIONI A BALI: IL RELITTO DI TULAMBEN

Il piccolo villaggio di pescatori di Tulamben ospita uno dei siti di immersione più popolari di Bali. Durante la seconda guerra mondiale, nel 1942, un siluro giapponese affondò la USAT Liberty, una nave di trasporto dell’esercito americano. Questo relitto da 120 metri di lunghezza ospita oggi una grande varietà di specie di pesci, come il pesce pipistrello, il pesce angelo, il pesce palla e tanti altri.

La pesca è vietata nella zona intorno a Tulamben e alcune località hanno intrapreso iniziative a carattere volontario a tutela dell’ambiente; tuttavia, il numero di visitatori del sito (che sfiora picchi di 100 subacquei al giorno durante l’alta stagione) è essa stessa una minaccia potenziale da monitorare e regolamentare.

Fare immersioni a Tulamben è a dir poco meraviglioso…persino quando piove! Lo scafo rotto della Liberty si trova a circa 30 metri dalla riva: dopo aver trascorso circa 20 anni sulla spiaggia, l’eruzione del monte Agung del 1963 spinse questa nave giù verso il fondale, dove giace tutt’ora.

Oggi è una delle migliori barriere coralline artificiali che potrai mai esplorare.

Poco a sud di Tulamben, a circa un’ora di strada, si trova la baia di Seraya: una spiaggia di sassi e sabbia nera che si protende nel mare per circa 15 metri, per poi raggiungere immediatamente grandi profondità. Ad aspettarti, creature favolose: piccoli coralli e spugne, cavallucci, pesci ago, gamberi arlecchino e pesci rana. Troverai anche un’ulteriore barriera corallina artificiale che ospita una gran varietà di pesci. Anche la baia di Tulamben ha una fauna marina di questo tipo che spesso, tuttavia, passa in secondo piano rispetto alla visita al relitto della Liberty.

I MIGLIORI SPOT DOVE FARE DIVING IN INDONESIA

Secondo quanto affermato dal Jakarta Post, il ministro del turismo Arief Yahya si è dichiarato estremamente entusiasta per l’inserimento di ben quattro mete indonesiane all’interno dell’articolo della nota emittente televisiva statunitense. Il ministro ha voluto segnalare altre destinazioni indonesiane:

  • Wakatobi, Nord Sulawesi
  • Morotai, Nord Maluku
  • Banda Maluku, Bunaken e lo stretto di Lembeh nel Nord Sulawesi
  • Gili a Lombok, di fronte a Bali
  • Karimunjawa a Java Centrale
  • Anambas nelle isole Riau
  • Mandeh in West Sumatra
  • Belitung in Bangka Belitung
  • Tanjung Lesung a Banten.

Ci sono centinaia di punti di immersione in Indonesia, uno stato che può essere ancora annoverato fra le migliori destinazioni per il turismo subacqueo“, ha aggiunto il ministro Yahya.

Questa la lista dei migliori spot dove praticare diving in Asia, secondo quanto riportato dalla CNN:

  1. Pulau Sipadan, Malaysia
  2. Similan Islands, Thailand
  3. Derawan Islands, East Kalimantan, Indonesia
  4. Mergui Archipelago, Myanmar
  5. Raja Ampat Islands, Indonesia
  6. Andaman Islands, India
  7. Komodo Island, Indonesia
  8. Tulamben, Bali, Indonesia
  9. Kerama Islands, Okinawa, Japan
  10. Tubbataha Reef National Marine Park, Philippines

Sharing is caring!

shares