Sharing is caring!

Guida alla scoperta di Ubud, il cuore dell'isola di Bali

Gli studi dell’antropologo francese di Michel Picard hanno portato alla luce, negli anni novanta, la teoria secondo cui il nome di Ubud arrivi dal termine balinese ubad, “medicina”. Quel che è certo è che in questo villaggio, da sempre, hanno trovato spazio storie di santoni e guaritori, luoghi di meditazione immersi nel verde e, in generale, una certa predilezione per il misticismo e la sacralità.

Ubud

Arte, cultura e natura
Attività ed escursioni

Dove si trova Ubud

A differenza di quello che molti pensano, Ubud non è una città ma un villaggio, situato all’interno del distretto di Ubud, nella reggenza di Gianyar. Viene considerata “il cuore e l’anima di Bali“, non soltanto per i numerosi eventi culturali e religiosi che ospita, ma anche per la sua posizione piuttosto centrale rispetto alle principali destinazioni dell’isola.

Non farti però ingannare da questa sua collocazione apparentemente strategica: il traffico e la conformazione geofisica dell’entroterra rendono spesso molto complicati gli spostamenti. Ecco le distanze dai più importanti centri di attrazione dell’isola per raggiungere Ubud:

    • dall’aeroporto I Gusti Ngura Rai: 37 km / 1,40h
    • da Nusa Dua: 44km / 1,45h
    • da Sanur: 28km / 1h
    • da Uluwatu: 54km / 2,10h
    • da Seminyak: 31km / 1,20h
    • da Canggu: 30km / 1,10h
    • da Amed: 70km / 2,30h

    Oltre ai suoi circa 75.000 abitanti, Ubud richiama ogni anno oltre tre milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, attirati dal suo fascino particolare. Incastonato in un susseguirsi di risaie, fattorie, grandi foreste e giungle intricate, si narra che questo villaggio fu costruito attorno al tempio Gunung Lebah, la cui fondazione viene fatta risalire al monaco giavanese Markendya. Nei pressi di questo luogo sacro si trova la collina che ospita la Campuhan Ridge Walk, una delle più incantevoli passeggiate che potrai vivere a Ubud.

      Perché non puoi perderti Ubud?

       Il villaggio deve gran parte della sua fama al libro “Mangia Prega Ama” di Elizabeth Gilbert, e al film a seguire interpretato da Julia Roberts. Sebbene alcune riprese siano state fatte lungo la costa (come ad esempio lungo la spiaggia di Padang Padang), molte delle scene hanno avuto luogo proprio nei dintorni di Ubud, trasformando questo villaggio nella patria dello yoga e della meditazione.

      Se il litorale e l’oceano non rientrano fra le tue priorità, e l’idea di qualche giorno di immersione fra risaie e foreste ti entusiasma, Ubud è proprio quello che fa per te.

      Fulcro della cultura balinese

      Patria del bebek betutu

      Paradiso degli yoga lover

      Terra di erbe medicinali e piante

      Dove dormire a Ubud

      Data la sua fama di portata internazionale, non avrai di certo problemi a trovare un posto accogliente in cui dormire, qualunque sia il tuo budget. Il vero dilemma, piuttosto, è individuare la migliore zona di Ubud in cui alloggiare, a seconda delle tue necessità. Per questa ragione abbiamo preparato una lista delle aree principali in cui ricercare la tua guesthouse o l’hotel più adatto alla tua vacanza.

        Il centro di Ubud

        La zona centrale di Ubud è un’area delimitata dalle strade principali di questo villaggio: Jalan Raya Ubud, Jalan Hanoman, Jalan Monkey Forest, fino alla celebre Foresta delle Scimmie. Se vuoi avere tutto a portata di passeggiata, fra negozietti, ristoranti e tanto altro, questa è la zona che fa per te. Preparati, però, a fare i conti con il traffico, la grande massa di turisti…e qualche scimmia dispettosa!

        Sayan e Penestanan

        Siamo a 1-2 chilometri dal centro di Ubud. Le strade trafficate lasciano più spazio alle risaie e alla valle che si dirama tutto intorno al fiume Ayung. Questa è una delle zone intorno a Ubud preferite da chi cerca soggiorni a medio-lungo termine. L’area di Sayan, inoltre, è celebre per ospitare alcuni fra i migliori resort di Bali, primo fra tutti il Four Seasons at Sayan.

        Campuhan e Keliki

        Eccola, la celebre Bukit Campuhan, la collina sulla cui cima si stende una delle passeggiate più suggestive di tutta l’isola di Bali. Al fondo di questo sentiero ti aspetta il piccolo villaggio di Keliki, dove potrai trovare degli alloggi tranquilli, eleganti e deliziosi. Che sia in bici, a piedi o in motorino, soggiornare qui ti richiederà di spostarti verso il centro per trovare tutto quello che ti serve. Ma la tranquillità di questa zona saprà ripagarti la fatica 🙂

        Jalan Suweta e Sri Wedari

        Queste due strade si inseguono parallele dalla via principale di Ubud (Jl. Raya Ubud) per oltre cinque chilometri di risaie, campi, fattorie e foreste. In mezzo fra queste due colline, una fitta vallata immersa nel verde. Qui la natura la fa ancora da padrona: se questo è ciò che stai cercando, diventerà la tua destinazione preferita. Lungo le strade troverai qualche piccolo warung, ma in quest’area la parola d’ordine è una sola: quiete.

        Booking.com

        Quanto soggiornare

        Questo, ovviamente, dipende dal tipo di soggiorno che hai in mente. In generale noi tendiamo a consigliare di non trascorrere tutto il proprio tempo a Bali in un luogo solo, ma di esplorare il più possibile le varie zone. Per quanto riguarda Ubud, un minimo di 2-3 giorni consente già di vedere le principali attrazioni e apprezzarne il suo fascino. Ciò detto, soprattutto se visiterai Bali durante la stagione delle piogge, ti suggeriamo di spostarti verso la costa sud, dove le piogge sono meno intense e i fiumi meno impetuosi.

        D’altro canto, durante l’alta stagione, Ubud diventa estremamente caotica a causa del traffico congestionato. Una ragione in più per invitarti a scoprire anche altre destinazioni!

         A seguire trovi le nostre indicazioni di massima su quante notti pernottare a Ubud, così da poter organizzare al meglio il tuo viaggio a Bali.

         

        Permanenza a BaliSoggiorno a UbudDove dormire
        1 settimana2 nottiCentro Ubud >
        2 settimane3 nottiCampuhan >
        3 settimane4 nottiJalan Suweta >
        Un mese6 nottiPenestanan >

        Pro e Contro di Ubud

        PRO

        Strategica per esplorare l’entroterra
        Circondata da risaie
        Capitale dello yoga
        Ottimo hub per nomadi digitali
        Patria del bebek betutu

        CONTRO

        Forte presenza di scimmie
        Traffico spesso congestionato
        Piogge più intense
        Distanza dal mare
        Altamente turistica

        Cosa fare a Ubud: guida alle attività principali

        Ubud si presta alla perfezione come punto di partenza ideale per esplorare alcuni dei più importanti luoghi culturali e paesaggi dell’entroterra balinese. Non lasciarti suggestionare dalla sua posizione geografica: il fatto che si trovi quasi al centro dell’isola non la rende un punto strategico per ogni tipo di esplorazione. La reggenza di Gianyar, infatti, è attraversata da numerosi fiumi e vallate scoscese, e per questa ragione le strade spesso si sviluppano solo in parallelo…senza incrociarsi mai!

        Monkey Forest

        Orario: 8.30 – 17.30
        Ticket: 80.000 (adulti) – 60.000 (bambini)

        La celebre Foresta delle Scimmie si trova proprio all’ingresso del villaggio di Ubud, e ospita circa 900 esemplari di macaco di Giava. Oltre all’incredibile bellezza del suo scenario naturale, all’interno di quest’area si trovano tre templi hindu: il tempio di Prajapati, il Pura Beji dedicato alla dea Gangga, e il tempio principale, noto come Pura Dalem Agung.

        APPROFONDIMENTO MONKEY FOREST

        tour gastronomico ubud scimmie

        Risaie di Tegallalang

        Orario: 8.00 – 18.00
        Ticket: 5-10.000 (offerta) + parcheggio (5.000)

        Seconde per bellezza solo alle terrazze di riso di Jatiluwih, queste risaie regalano lo scenario ideale per innamorarsi del celebre “verde Bali”. Incastonate all’interno di una ripida vallata, potrai camminare fra le terrazze e osservare i contadini all’opera. E se hai la passione per i selfie, troverai altalene e nidi per le tue foto da Instagram.

        instagram tour bali

        Tirta Empul

        Orario: 8.00 – 18.00
        Ticket: 15.000

        Nonostante sia diventato uno dei luoghi più frequentati dai turisti di Bali, il tempio Tirta Empul merita sempre una visita alla scoperta delle sue piscine di purificazione. Per evitare il sovraffollamento, ti consigliamo una visita durante la prima mattinata. E non dimenticare di leggere il nostro approfondimento su questo mistico tempio.

        tour kintamani risaie tegalalang ubud

        Campuhan Ridge Walk

        Orario: 8.00 – 18.00
        Ticket: gratuito

        Ideale per gli appassionati di camminate silenziose e tranquille immersi nella natura, la Campuhan Ridge Walk si sviluppa per circa un chilometro sulla punta di una verde collinetta, prima di incontrare il piccolo villaggio di Keliki. Perfetta per una fuga dal traffico o per scattare foto epiche al tramonto, è un’occasione imperdibile per rilassarsi un po’.

        vacanze a bali

        Sangeh Monkey Forest

        Orario: 7.30 – 18.00
        Ticket: 5.000

        Questa seconda foresta delle scimmie è ancora poco conosciuta fra i turisti, il che permette di godere di un’esperienza più tranquilla e rilassante. Sviluppata lungo circa 13 ettari di terreno, la Monkey Forest del villaggio di Sengeh ospita 4 templi, alberi secolari alti fino a 40 metri e, ovviamente, decine e decine di macachi grigi.

        tour di ubud

        Cascate di Tegenungan

        Orario: 7.00 – 18.00
        Ticket: 20.000

        Quella che una volta era una immensa cascata nascosta nella foresta, oggi ha lasciato il posto a una delle maggiori destinazioni turistiche dell’isola. Se quello che cerchi è un angolo di pace, ci sentiamo di sconsigliarti questa cascata, più adatta a chi cerca un luogo alternativo dove bersi una birra fuori porta, ascoltando musica occidentale.

        tour gastronomico bali

        Bali Bird Park

        Orario: 9.00 – 17.30
        Ticket: circa 30 euro

        Sì, il Bali Bird Park è costoso, ma se siete appassionati di pennuti e uccelli tropicali, questo è il posto per voi. Se stai programmando una visita a Bali insieme ai tuoi bambini, il parco potrebbe essere un’occasione per unire divertimento a un po’ di educazione ambientale. Al suo interno troverai anche un ristorante, mentre invece sconsigliamo la visita al rettilario, poco interessante e curato.

        storno di bali barat

        Tempio di Saraswati

        Orario: 8.00 – 18.00
        Ticket: gratuito

        Il portale d’ingresso e lo stagno ricoperto di fiori di loto è una delle foto preferite da chi si ferma qualche giorno a Ubud. Questo tempio è dedicato a Saraswati, la dea delle arti e della conoscenza, ragione per cui tutte le sere potrete assistere a uno spettacolo di danza tradizionale, a partire dalle ore 19.30.

        tempio di saraswati ubud

        Ubud Palace

        Orario: 8.00 – 19.00
        Ticket: gratuito

        Noto anche come Puri Saren, il Palazzo Reale di Ubud regala scorci della più celebre architettura balinese, oltre a un grazioso giardino tropicale. Una passeggiata al suo interno ti permetterà di scoprire un po’ più da vicino la bellezza della cultura di Bali, una tappa ideale se ti trovi nei paraggi e ti avanza un po’ di tempo libero.

        ubud royal palace

        Pura Gunung Kawi

        Orario: 8.00 – 18.00
        Ticket: 50.000

        Per raggiungere questo antico complesso funerario preparati, perché ti attendono circa 250 gradini. Una ragione in più (oltre all’affollamento di turisti) per visitare questo tempio incantevole nelle prime ore del mattino, per godere del senso di pace e delle sculture e bassorilievi che decorano tutta l’area.

         

        Mercato di Ubud

        Orario: 6.00 – 18.00
        Ticket: 5.000

        Sì, è vero, il mercato in realtà apre alle 8.00, con tutti i suoi negozietti di artigianato, abbigliamento e regalini turistici. Ma se vuoi provare il brivido e il piacere di scoprire come sono fatti DAVVERO i mercati balinesi, ti consigliamo una visita fra le sei e le otto. Solo allora potrai dire di aver vissuto il vero Pasar Ubud, immerso tra frutta di ogni colore e i tipici dolcini indonesiani!

        ubud market

        Goa Gajah

        Orario: 8.00 – 18.30
        Ticket: 30.000

        Il Goa Gajah è noto anche come tempio dell’elefante, ed è rappresentato da una grotta scavata all’interno della roccia. Questa sua conformazione raccolta e “ritirata” serviva infatti a garantire ai monaci il giusto contesto per praticare meditazione e concentrazione di ispirazione buddhista.

        tour del Kintamani risaie di tegalalang

        Blanco Renaissance Museum

        Orario: 9.00 – 18.00
        Ticket: 80.000

        Quella che in passato fu la dimora di Antonio Blanco, uno dei più celebri pittori che fece di Bali la propria casa, oggi ospita un prezioso museo d’arte, in omaggio al grande artista Blanco. Un luogo particolare e dal fascino unico, in cui potrai respirare tutto l’amore del pittore per la sua isola paradisiaca, che lo ospitò fino alla morte, avvenuta nel 1999.

        Museo Puri Lukisan

        Orario: 9.00 – 18.00
        Ticket: 100.000

        Le pietre scolpite, il legno intarsiato e tutte le più caratteristiche decorazioni balinesi ti aspettano in questo favoloso museo di arte balinese contemporanea. E se questo non bastasse a incuriosirti, il Puri Lukisan ha pronto per te anche un delizioso giardino, per fare due passi immersi nella coloratissima natura tropicale di Ubud.

        ...e altri musei di Ubud

        Se ancora la tua passione per l’arte balinese non è sazia, Ubud saprà regalarti ancora due musei tutti da esplorare. Il primo è il Museo delle Arti Agung Rai, che ospita al suo interno opere contemporanee di artisti provenienti da tutta l’Indonesia. In alternativa potrai spingerti fino al Neka Art Museum, per un’immersione ancora più completa.

        Mappa di Ubud

        Cosa fare a Ubud

        Oltre alle escursioni e alle visite guidate, Ubud offre anche una serie di attività davvero particolari. Ne abbiamo selezionate tre per te.

        1. Cooking class

        Per alternare la fatica del viaggiare a momenti divertenti, potresti partecipare a una giornata dedicata alla scoperta della deliziosa cucina indonesiana. Scopri

        2. Yoga e meditazione

        Vuoi recuperare energie ed equilibrio? A te la scelta: qualche lezione di Tantra Yoga, o meglio la meditazione?

        3. Chocolate Factory

        Le piantagioni di cacao sono uno dei tesori di Bali. Perché non divertirti a preparare squisiti cioccolatini insieme a Pod Chocolate Factory?

        Ubud & Food

        Dal colorato e frizzante mercato centrale fino alla scoperta dei templi principali, con questo tour conoscerai Ubud in tutte le sue sfaccettature. A fare da sfondo a questa giornata, un viaggio alla scoperta della cultura gastronomica balinese.

        Tour di Ubud

        Una giornata intera per assaporare con lentezza il villaggio di Ubud e i suoi dintorni in tutta la sua ricchezza. Dalla Foresta delle Scimmie alle cascate di Tegenunggan, dalle risaie fino alle piscine sacre del Tirta Empul. Una parola sola: memorabile.

        2 day tour

        Bali non finisce a Ubud: non a caso questo tour è il pacchetto più acquistato dai visitatori dell’isola degli dei. Una due giorni dedicata all’esplorazione di Bali in tutti i suoi angoli più emozionali, dai luoghi sacri di Ubud fino alle spiagge del Sud.

        Bali a portata di clic

        Scopri tutte le destinazioni
        Indice

        Novità dal blog

        Scopri tutte le ultime notizie, curiosità e consigli raccolti in diretta dall’isola di Bali.

        Restiamo in contatto!

        Sharing is caring!

        shares