Sharing is caring!

Una delle domande che ci viene posta più spesso riguarda proprio il cibo: cosa si mangia a Bali? Oggi ti porteremo alla scoperta dei piatti tipici dell’isola degli Dei, con un approfondimento dedicato più in generale alla cucina indonesiana.

La cultura gastronomica di questo paese si basa su pochi ingredienti base come riso, verdure, carne e pesce. In genere la varietà dei piatti è data dalla combinazione di questi ingredienti, dal diverso tipo di cottura e dall’uso di spezie e aromi che donano alle pietanze profumi e sapori unici. Non lanciarti alla scoperta di questa vasta cultura gastronomica sarebbe un errore.

A Bali potrai sperimentare vari sapori provenienti da diverse zone della nazione. Grazie ai numerosi ristoranti e ai tipici warung potrai assaggiare le pietanze cucina indonesiana nelle diverse sfumature delle centinaia isole dell’arcipelago: il nasi goreng di Giava, il sapi rendang di Sumatra, il babi guling balinese, i sate ayam di Madura, e tanti altri.

Nasi Goreng

Il nasi goreng è uno dei piatti più conosciuti della cucina indonesiana; la traduzione letterale è “riso fritto” ma, in realtà, si tratta di riso prima cotto al vapore e poi saltato in padella con verdure, carni (di solito pollo, ma si trovano anche diverse varianti al manzo), uova strapazzate, gamberetti, cipolle, scalogni e una miscela di salsa di soia dolce (kecap manis) e salsa piccante. Una volta impiattati, i piatti vengono di solito decorati con pomodori e cetrioli a fette, cracker di gamberi e l’immancabile uovo fritto.

Non ti piace il riso? Nessun problema: prova la variante a base di noodles chiamata mie goreng, un altro piatto tipico della cucina indonesiana.

Sate o Satay 

I sate sono spiedini di carni marinate, serviti con salsa piccante. Possono essere di pollo, capra, montone, manzo, maiale o pesce.

La variante del sate lilit è una delle delizie che devi aggiungere alla tua lista di cosa mangiare a Bali. In questo caso la carne o il pesce viene tritato e mescolato con cocco, latte di cocco, verdure e spezie e poi avvolto attorno a uno spiedo di bambù o lemongrass. In genere il sapore di questo sate è molto più delicato e non richiede l’ accompagnamento di una salsa.

Nasi Campur

Nasi campur significa letteralmente “riso misto” ed è infatti composto da riso bianco servito con diversi assaggi di verdure, carni, pesce, tofu, tempeh e fritture varie. Nella maggior parte dei nasi campur potrai comporre il proprio piatto in totale autonomia, scegliendo le pietanze direttamente da una vetrina così da poter assaggiare un po’ di tutto e avere un pasto completo.

In genere il nasi campur è accompagnato da diversi tipi di sambal, una salsa piccante di accompagnamento. Ne troverai tante varietà, perché ogni isola indonesiana ha una sua ricetta specifica. Noi ti consigliamo il sambal matah tipico di Bali, per accompagnare pietanze a base di pesce e verdure, oppure il sambal hijau, preparato con i peperoncini verdi.

Sempre a proposito di ristorantini specializzati in nasi campur, ti segnaliamo il Masakan padang, un tipo di warung dove vengono serviti piatti tipici di Padang, ovvero Sumatra occidentale. Qui potrai assaggiare il sapi rendang, manzo marinato e cotto in una salsina delicata di spezie e cocco, che potrai aggiungere alla tua combinazione preferita di nasi campur.

Avverti un leggero languorino?

La cucina indonesiana è un insieme di culture da scoprire,
tra influenze europee mescolate a sapori asiatici.
I nostri tour gastronomici ti delizieranno!

Cosa mangiare a Bali? Partiamo dal Babi Guling

Il babi guling è uno dei piatti più famosi di Bali. La preparazione di questo piatto è piuttosto lunga: il maiale viene farcito di spezie tradizionali e mix di verdure, e viene lentamente cotto allo spiedo su una brace. Al termine della cottura, la pelle risulterà marrone e croccante, mentre la carne sarà tenera e succosa.

Il babi guling è composto da riso abbinato a diversi pezzi di carne, verdure, il buonissimo lawar (mix di carne tritata fine, verdure, cocco grattugiato e spezie), pelle, interiora e fegato fritti, sate e zuppa. In passato questo piatto era preparato solo nei giorni di festa e in occasione di cerimonie importanti, oggi è possibile trovare ovunque ristoranti specializzati in questa pietanza.

…e continuiamo con l’Ayam e il Bebek Betutu

Anche questo è un piatto della tradizione balinese, una deliziosa alternativa per chi non mangia carne di maiale. La ricetta richiede una serie di passaggi piuttosto articolati: pollo (ayam) o anatra (bebek) vengono farciti con varie spezie e avvolti prima in foglie di banano e poi in una corteccia di tronchi di banani, per poi essere cotto o sotterrato nella brace per circa 6/7 ore. Il risultato è un piatto succulento e ricco di sapori con una carne che facilmente si separa dalle ossa se cotta alla perfezione.

Gado–gado e nasi pecel

Il gado-gado è un piatto vegetariano a base di verdure bollite (spinaci, germogli di soia, verza,fagiolini), uova sode, tofu e tempeh su cui viene distribuita una salsa a base di arachidi, salsa di soia dolce e peperoncino. La curiosità è che – perlomeno nei warung tradizionali – non riuscirai mai a mangiare un gado-gado uguale ad un altro, non tanto per la composizione degli ingredienti quanto per la salsa che condisce il piatto, preparata sempre al momento in base al vostro gusto.

Il nasi pecel  è riso bianco accompagnato da verdure condite con salsa di arachidi e completato con speciali kerupuk (crackers).

Ayam, bebek e lele Lalapan

Lalapan si può tradurre in “verdure crude” e fa riferimento alle verdure che accompagnano il piatto di ayam (pollo), bebek (anatra) o lele (pesce gatto), fritto o alla griglia. Immancabili il riso bianco e una porzione abbondante di sambal. Questo piatto è diffusissimo a Bali: troverai per strada decine di warung che lo preparano ad ogni ora del giorno.

Snack tipici della cucina indonesiana: Gorengan e Kerupuk

Gorengan significa letteralmente “frittura” ed è composta da tofu, tempeh (panetto di fave di soia), lumpia (versione balinese degli involtini primavera), perkedel jagung (frittatine di mais), perkedel kentang (frittatine di patate), pisang goreng (banana fritta).

Questo è lo street food per eccellenza: incontrerai ovunque piccoli warung fissi o mobili che vendono gorengan a qualsiasi ora del giorno. La porzione è sempre accompagnata dagli immancabili peperoncini verdi che vanno sgranocchiati a ogni boccone.

I kerupuk sono dei crackers al sapore di mais, aglio,  gamberi, pesce, soia e riso, giusto per citarne alcuni. Vengono consumati come snack ma accompagnano anche i pasti, infatti in genere il nasi goreng viene servito con una piccola porzione di kerupuk. Ne esistono centinaia di varietà, e ti consigliamo di assaggiarli tutti perché ne vale davvero la pena: sono una via di mezzo fra le nostre patatine fritte e le nuvole di drago cinesi.

Dolci tradizionali da mangiare a Bali

I dolci tradizionali detti jajanan pasar, in passato utilizzati solo per accompagnare le offerte nelle cerimonie, sono oggi largamente consumati specialmente con il caffè, e ne esistono tante varietà. Gli ingredienti di solito includono farina di riso, riso glutinoso, zucchero, cocco e frutti tropicali. Tra i dolci più diffusi ti segnaliamo:

  • klepon, palline di farina di riso ripiene di zucchero di canna;
  • dadar gulung, pancake ripieni di cocco aromatizzato al caramello;
  • lak lak, soffici dischi di farina di riso cotti a legna e ricoperti di cocco grattugiato e zucchero di canna liquido;
  • kue nagasari, a base di farina di riso e diversi ripieni come banana e mango, cotti al vapore in foglie di banano.

La tua esperienza di viaggio a Bali non potrà dirsi completa senza aver assaggiato alcuni di questi piatti, che tanto piacciono a noi di Vacanze a Bali!

Sharing is caring!

shares